Come piantare un ananas 2

In una precedente puntata avevo parlato di come piantare un ananas, e di come mi fossi avventurata in una simile procedura, presa da  attacco acuto del più classico pollice verde. Il post di cui vi parlo risale al 7 Ottobre 2010, sei giorni dopo IL GIORNO più bello della storia (ma questa, appunto, è un’altra storia).

Dopo alcuni mesi in cui “il ciuffo” (la parte di ananas trapiantata) non voleva saperne di manifestare segni di vita, è giunto il momento in cui, a primavera, sono nate nuove foglie che ora vedete rigogliose in foto a fine estate! 

dunque, SI PUO’ FARE! L’ananas sta crescendo e in un futuro darà i suoi frutti. Beh, se avete letto il post precedente saprete che la procedura sarà piuttosto lunga, alle nostre latitudini. Però la gioia che ho provato nella riuscita del “progetto ananas” è indescrivibile. Alcuni mi hanno anche detto che il primo frutto dovrei venderlo a peso d’oro…. che idea! il primo ananassino non si tocca! 🙂 vi terrò informati: alla prossima puntata!

 NB. La parte che ora mi manca è questa. La metterò in atto stamattina!

– “Trucchi. Per far fruttificare l’ananas più velocemente potete avvolgere la pianta in un sacchetto di plastica con all’interno qualche mela ben matura per una quindicina di giorni. Le mele marciranno producendo etilene, gas che stimolerà la fioritura dell’ananas e la produzione del frutto.”

8 thoughts on “Come piantare un ananas 2”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *