arriva il 2012…

Again. Una nuova fine d’anno, un nuovo inizio. E anche se involontariamente, qualche piccolo bilancio lo si prova a fare. E allora cerco di ripercorrere quest’anno che è stato lunghissimo eppure così breve. Non mi va di fare bilanci ma mi sembra doveroso verso l’anno che sto per chiudere, per ricordare, per “tornare a casa” [Mr Gwyn (I narratori)].

 Cose da ricordare del 2011 [a livello puramente personale]
– una proposta inaspettata;
– il mio primo vero lavoro;
– le nubi amorose che si diradano;
– la non paura della crisi [ho pur sempre il mio orticello]
– la volontà di voler essere in qualche modo utile al mondo, e socialmente parlando [qui];
– la consapevolezza che lavoro per vivere e non vivo per lavorare;
– la riacquistata dignità di essere italiana dopo la caduta di un “certo” governo di bunga bunga;
– piccoli successi personali, laddove credevo che proprio non ce  l’avrei fatta [– 5 kg].

 Cose da fare nel 2012 [a livello puramente personale]

coronare un sogno;  
– fare IL viaggio della vita;
–  abbandonare la lunaticità (quasi impossibile…. sono del cancro!);
– stimolare la creatività latente;
– cambiare città;
Pilates;
– stimolare la professionalità, non cadendo nel baratro dello stacanovismo;
– fare solo ciò che mi va ed abolire la frase “come vuoi”;
– fare una lista dei buoni propositi da controllare a fine 2012.

That’s all.  La lista è breve, ridotta all’osso, con alcune specificità.
BUON ANNO A TUTTI, e speriamo non voli via! 🙂


0 thoughts on “arriva il 2012…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *