Il romanticismo in un Pretzel #honeymoon1


Saliti a bordo dell’aereo, destinazione L.A, ecco che lo stuart ci serve dei salatini. 
E trattandosi del nostro viaggi di nozze, non poteva esserci salatino più romantico!
Ecco, forse è cosi che devo raccontarvi il viaggio di nozze mio e del Finn, cominciando dall’inizio, da quei piccoli particolari che ti colpiscono. Un nodo d’amore fatto di pasta.

E divagando sul tema  vi lascio qualche link:

– pretzel da indossare su etsy

– pretzel lungo le strade di new york city

– vintage pretzel

– pretzel centrotavola trovati in un ristorantino di Praga

 – Pretzel il bassotto, hilarius! per i vostri bimbi..

WIKI STORIA_ Si racconta che[senza fonte] sia il cibo da merenda più antico del mondo. La sua origini si colloca nei monasteri del sud della Francia e del nord Italia, intorno al 610, dove i monaci producevano con i resti dell’impasto delle striscioline che ricordavano le braccia di un bambino incrociate a mo’ di preghiera. I tre buchi che si formavano, rappresentavano la Santissima Trinità.[1]
I monaci davano i brezel come premio ai fanciulli che imparavano a memoria versi e preghiere della Bibbia.Prima consumati mezzi crudi, divennero tostati grazie a un fornaio che si addormentò sul posto di lavoro.
Ritratti in un libro di preghiere, si dice che fossero augurio di fortuna, prosperità e completezza spirituale. Divennero anche cibo pasquale in Germania nel 1450.
La leggenda racconta che[senza fonte] i brezel arrivarono nel nuovo mondo sul Mayflower; è certo comunque che i brezel arrivarono in America nel 1710, grazie agli immigrati tedeschi.

4 thoughts on “Il romanticismo in un Pretzel #honeymoon1”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *