film da vedere, assolutamente

Di film da vedere ce ne sono un’infinità, e io di certo non sono un’esperta, ma vi lascio qualche titolo, di quelli che mi hanno rapita, fatto riflettere, destabilizzata, stupita, meravigliata, accarezzata e lasciata senza parole. Questo post si aggiornerà di volta in volta che avrò scovato quelche perla, per cui, state sintonizzati, o se volete iscrivetevi al feed (QUI).

Parto da quelli che mi son rimasti impressi nella mente, nitidamente:

    • This must be the place, di Paolo Sorrentino. Con uno straordinario ed insolito Sean Penn: Cheyenne, ebreo, cinquantenne, ex pop star di musica goth, rossetto rosso e cerone bianco. La colonna sonora è uno spettacolo, e certe inquadrature ti emozionano come davanti un’opera d’arte. Ne parlo QUI
    • Baàriadi Giuseppe Tornatore. Ne parlo QUI.
    • La migliore offerta, di Giuseppe Tornatore. Un film che intriga ma non ha un granchè di speciale finchè…. finchè non ti lascia a bocca aperta e ti fa uscire dalla sala senza riuscire a parlare. Perchè ogni falso ha in se qualcosa di autentico.
    • Into the wild,di Sean Penn. Per capire cos’è la libertà e fin dove ci si può spingere. Paesaggi e colonna sonora stupendi.
    • Mystic River di Clint Eastwood. Perchè nulla è come sembra e al destino certe volte piace giocare. 

 

  • Julia and Julie di Nora Ephron. Sulle vite della stramba Julia Child e di una modernissima blogger. Se siete foodies non potete perdervelo.

 

 E se amate i film d’animazione giapponesi un pò magici, ma anche se non li amate:

 

  • La città incantatadi Hayao Miyazaki
  • Il castello errante di Howl di Hayao Miyazaki
  • Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimentodi Hiromasa Yonebayashi
  • Il mio vicino Totorodi Hayao Miyazaki

8 thoughts on “film da vedere, assolutamente”

  • Ah, Into the wild è meraviglioso!! Anche se mi ha lasciato un senso di… non saprei neppure come chiamarlo. Tristezza amara? Amarezza triste?

  • Sì anche a me ha lasciato una sensazione che non so spiegare, come di "dolore"… infatti non so se riuscirò mai a rivederlo. la scena che in assoluto mi ha fatto soffrire di più è quella dell'alce.

    allo stesso tempo mi è piaciuto moltissimo, oltre a colpirmi profondamente, e mi sono innamorata dell'attore bravissimo che interpreta il ruolo del protagonista!

  • A parte La miglior offerta (che vedrò in questi giorni) gli altri li ho visti tutti e anch'io li ho adorati!!!
    Forse quello che non rivedrei una seconda volta è Into the wild, proprio perchè mi ha lasciato, come dice anche Silvia, troppo amaro in bocca e un senso di tristezza infinito.
    ciao

  • @Amy+Mirtilla: capisco. Lascia una strana sensazione di disagio, ma a me ha fatto molto riflettere… anche su qual è il limite oltre il quale nn ha senso spingersi…
    @Laura : Kiki consegne a domicilio me lo segno, non foss'altro che il mio cane si chiama Kiki! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *