se fossi….

La cosa che odio di più è svegliarmi prima delle 7am. Credo sia barbaro.
Lo odio ognisantamattina per andare a lavoro. Lo odio il sabato perchè hai un impegno. Lo odio anche se devi partire per una vacanza. E’ più forte di me. 

Stamattina è stato atroce.



A parte questa dichiarazione di odio devo dirvi che ieri sera dopo millenni ho rifatto una torta. Di quelle vere. Riflettendoci è dal mio matrimonio che non sforno una torta, tanto che il mio kitchenaid amato ancora non aveva mai impastato una torta. Ma si può dico io?


Ho rubato una ricetta alla mitica Croce-delizia e mi sono messa all’opera. Ora il fatto è che questa torta doveva essere un dono, per cui dopo sfornata siam rimasti lì inebetiti pensando che non sapremo mai:

1- se la torta è venuta bene
2- quanto fosse buona questa torta

E vabbè… però l’ho fotografata e spero sempre in un feedback gratuito tra un saluto e l’altro.


Ora ecco un gioco preso dalla mia cara Berry….


Se fossi un dolce sarei una crostatina all’albicocca.
Se fossi una bevanda sarei l’acqua, l’unica essenziale. Fresca.

Se fossi un colore sarei il blu del mare che si perde nell’azzurro del cielo. 

Se fossi un fiore sarei una passiflora, rampicante bella e misteriosa.

Se fossi un animale sarei un cane, fedele, tenero e un pò credulone.

Se fossi un gelato sarei un cono al pistacchio e fiordilatte, connubio perfetto.

Se fossi un Dio sarei Flora, e accudirei con amore ogni foglia.

Se fossi un profumo sarei quello del pane appena sfornato.
 
Se fossi un libro sarei Oceano mare, per perdermi e ritrovarmi.

Se fossi una canzone sarei una canzone di Ligabue, forte e tenera, rude e dolce.

Se fossi un film sarei un film di Clint Eastwood, senza dubbio.

Se fossi un sentimento sarei l’amore.

Se fossi un artista sarei Van Gogh immerso nella notte stellata.
Se fossi una stagione sarei l’estate, a dispensare raggi di caldo sole a destra e a manca.
Se fossi una terra sarei l’Abruzzo, forte e leale. Una terra che ti sorprende ogni giorno con una sfumatura diversa.
Se fossi un viaggio sarei l’America, il Big Sur, il vento, l’Oceano. Quattro ruote e un buon compagno di viaggio.
Se fossi un frutto sarei un’anguria, dolce e rinfrescante.

10 thoughts on “se fossi….”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *