ANTHURIUM IN IDROCOLTURA, come fare

ANTHURIUM IN IDROCOLTURA

Avevo letto da qualche parte di come mettere le piante in idrocoltura, in acqua. Poi recentemente ho visto un’immagine di un bellissimo anthurium in idrocoltura e ho pensato why not? quindi ecco qua il risultato.

 Siamo al terzo giorno e pare che il tutto stia funzionando alla grande. Gia con i photos in acqua ho avuto grosse soddisfazioni, ora stiamo a vedere come evolve l’ennesimo esperimento. L’Anthurium per me è una pianta ambivalente, mettila in un vaso e sa di antico, vecchio, vintage; prendi solo i fiori, fanne una composizione, ed è assolutamente cool, mettilo in acqua e wow… ultramoderno. 

 Come?


Preso un anthurium, tolto dal vaso, eliminata con delicatezza tutta la terra dalle radici e messo in un vaso di vetro piuttosto altino. Unica accortezza sta nell’evitare che le foglie tocchino l’acqua, rischio marciume. Inoltre sarebbe bene usare dell’acqua filtrata almeno, per evitare eccesso di cloro etc.

AGGIORNAMENTO
23/09/2018, quasi un anno dopo.
Vivo e vegeto, l’anthurium ha prodotto un bellissimo fiore rosso, nonostante i 3 mesi in abbandono nella casa nel deserto. Quindi, tra i vari aspetti dell’idrocoltura posso annoverare il fatto che se partite per delle vacanze piu o meno lunghe potrete piu o meno stare tranquilli, se avrete fornito alla povera pianta una bella riserva di acqua!

 

4 thoughts on “ANTHURIUM IN IDROCOLTURA, come fare”

  • Sono interessata a quest'esperimento!! Anche io ho un anthurium ma ho sempre pensato che temesse gli eccessi d'acqua… mi saprai dire, se a te riesce a meraviglia, replico l'idea 😉

  • Ciao, è davvero interessante, a me l’Anthurium piace tantissimo ma in vaso con la terra non riesco a coltivarla. In questo caso la pianta prende nutrimento dall’ acqua, come fai per cambiarla? E ogni quanto? Grazie, e complimenti!

    • Ciao Mary, grazie per aver lasciato un commento!Ad oggi il mio Anthurium e’ ancora vivo e vegeto, sebbene non abbia fatto nuovi fiori, ma sono fiduciosa visto che non fa altro che mettere nuove foglie e radici. Io non cambio l’acqua ma ne aggiungo appena il livello si abbassa facendo attenzione che non sia a contatto con le foglie che potrebbero altrimenti marcire, quindi metto acqua a coprire le radici.
      ps. anche a me in vaso con la terra moriva sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *