pesto genovese


Ci sono giorni in cui uscire di casa è l’ultima delle necessità, ed è in quei giorni che mi dedico a piccole conserve di pesto genovese e ragù alla bolognese. UTILISSIME per le lunch boxes dei miei bambini. Matteo ormai 2enne sta imparando a tenere in mano la matita (mentre fa letteralmente il bagno nei colori a tempera) e la Chiaretta ormai legge libretti, organizza playdates, pensa a sleepovers e nuota benissimo in piscina. 
E’ fine Aprile, siamo in pieno Ramadan, i miei amici italiani cominciano a preparare le valigie per le vacanze in Italia, alcuni -come noi- aspettano la chiusura delle scuole. Il caldo e’ iniziato e con esso iniziano le attività al chiuso. Finita quasi la stagione del mare e dei giochi al playground inizia quella dei malls e dei parchi gioco a tema. Pronti via!

Questa e’ la ricetta per il pesto di basilico alla genovese, seguendo la ricetta originale. Personalmente non metto aglio nel mio pesto perché non lo amiamo in casa, e senza risulta più digeribile. 
Per una ricetta più leggera seguite questo link: https://verdepomodoro.it/2014/07/05/pesto-al-basilico-quello-del-mio-orto/

pesto genovese


PESTO GENOVESE
Ingredienti
50 g basilico pulito e asciutto (potreste usare quello seminato da voi!)
30 g pecorino romano
50 g parmigiano reggiano (36 mesi e’ meglio)
60 ml olio evo
[1 spicchio di aglio]
1 pizzico sale grosso
1 cucchiaio di pinoli

Accessori
Mortaio  oppure Frullatore (io uso il Nutribullet, che quando si tratta di tritare/ridurre in poltiglia e’ il mio accessorio preferito).

Procedimento. Per il mio frullatore basta inserire tutti gli ingredienti e attivarlo. In qualche secondo il pesto è pronto.
Conservazione.  Il pesto si conserva per qualche giorno in frigo, ma io preferisco prepararne una quantità maggiore e metterlo in vasetti (io adoro questi) da riporre in freezer, cosi da averlo sempre pronto all’occorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *